Laura e Giuseppa al “Gay Pride” nazionale

AMSTERDAM-GAY PRIDE-CANAL PARADE

In un’Italia devastata dalla crisi – dove Indesit annuncia il licenziamento di 1425 lavoratori; dove 40 mila posti sono messi in pericolo dalla crisi dell’Ilva (provocata dai giudici); dove oltre 550 mila posti di lavoro sono persi dal 2007; dove il 15% del potenziale industriale del Paese è stato distrutto e non sarà più ricostituito; dove il credito s’è completamente prosciugato per famiglie e aziende; dove il tracollo della società italiana accelera in implosione (fonte: effedieffe.com) – qual è il bisogno più urgente per il Paese, quale la categoria in pericolo da sostenere. Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati, e Giuseppa Idem, ministra delle Pari Opportunità, non hanno dubbi: quella degli omo-bi-transessuali. E per dar prova di questa loro ferma convinzione, parteciperanno all’evento che celebra pubblicamente l’immoralità, ossia il “Gay Pride” nazionale, che quest’anno si svolgerà a Palermo il prossimo 14 giugno. Occorre dare atto alle due esponenti progressiste che, se da un lato non hanno capito nulla di ciò di cui ha bisogno l’Italia, dall’altro si dimostrano capaci di rappresentare bene il baratro morale in cui si sta gettando la nostra povera Patria.

OF