Incontro segreto Mossad-Turchia

terrorismo5

Sembra che in Turchia si stia ripetendo il copione delle altre “primavere” arabe. Non possiamo sapere allo stato attuale chi effettivamente stia dando la spinta necessaria alla caduta di Erdogan, tanto più che lo stesso premier turco ha finora sostenuto l’attacco terroristico in Siria. Allo stesso tempo però si è dimostrato nel recente passato molto duro nei confronti di Israele, sostenendo apertamente la causa palestinese. Una cosa è certa, come dimostra la notizia che segue, il Mossad ha chiesto un incontro con Erdogan per discutere della guerra in Siria e della posizione iraniana, senza ricevere risposta alcuna. I servizi segreti israeliani e turchi si sono quindi incontrati fra loro ad Ankara. Che Erdogan non sia sufficientemente duro con Damasco?

OF 

Lunedi’ ad Ankara si e’ tenuto un incontro segreto fra il capo del Mossad, i servizi segreti israeliani, Tamid Pardo, e il sottosegretario dell’Intelligence turca, Hakan Fidan, per scambiare informazioni sul conflitto siriano. Lo riferisce il quotidiano turco Hurriyet, secondo il quale Pardo aveva anche richiesto un incontro con il premier turco Recep Tayyip Erdogan, senza ricevere risposta. Fidan e Pardo hanno discusso dell’influenza dell’Iran sugli sviluppi siriani e della collaborazione tra i due paesi nel campo militare e di sicurezza. Mossad e l’intelligence di Ankara avrebbero anche deciso di condividere le informazioni riservate sulla Siria in vista della conferenza Ginevra 2 che si divrebbe svolgere a luglio. Nel colloquio si sarebbe anche parlato della protesta anti-governativa che da due settimane infiamma Istanbul e diverse citta’ turche.

(fonte: Irib)