La discriminazione spiegata ai miei figli

La discriminazione spiegata ai miei figli

“Vorrei giocare in nazionale! Centravanti.” 
“Anni? Carriera sportiva?”
“Quarantotto! Mai fatto sport, muscoli zero, mai toccato un pallone.”
“Lei non ha i requisiti”
“Mi sento un centravanti di sfondamento!!”
“Altezza e peso…”
“1.70, 55 chili”
“Guardi, lei non sfonda nemmeno un muro di moscerini”
“Lei è discriminatorio. Io mi sento fortissima!”
“Ma lei non lo è e poi, anche se lo fosse, questa è una squadra maschile e si gioca al massimo fino a 35/38 anni”
“Cambiamo le regole!”
“Le regole hanno un senso! I ragazzi dello stesso sesso e della stessa età hanno forze equivalenti. Possono giocare assieme garantendo spettacolo nella sicurezza. Immagini cosa accadrebbe se un ragazzone di 1.90, di 25 anni, le desse una spallata!” 
“Faranno una legge perché tutti e tutte possano entrare e giocare nel ruolo per il quale si sentono nati/e!”
“Ma così distruggerete la squadra, il campionato e lo sport del calcio! Sarà un disastro per voi che non siete pronte e … per tutti! Che ci faccio con una squadra di signore vicine ai cinquanta che vogliono giocare contro giovanotti allenati e ventenni?!Impedirete anche a loro di giocare come si deve!”
“Caro mio, quel che conta è il desiderio, la passione! Io desidero essere quello che sento di essere: centravanti di sfondamento!!! E’ da quando avevo cinque anni che so di esserlo!!!”
“No signora, ci vogliono le caratteristiche fisiche e mentali per fare il giocatore. Non basta volerlo essere!”
“Io giocherò lo stesso”
“Lei non giocherà. Io glielo impedirò, la società calcistica le dice di no per tutelare lei e se stessa”
“Lei mi odia!”
“No, le voglio bene. Le impedisco di fare quel che non può fare, semplicemente perché la sua natura di donna di mezza età non glielo consente! Le impedisco anche di portare un gran danno alla società che rappresento.”
“Mi vestirò da giocatore di calcio, da centravanti di sfondamento e così lo sarò…sarò, con i miei calzoncini e la maglia, uno sportivo di prim’ordine, un centravanti di sfondamento della nazionale!”
“No, lei sarà sempre una signora di quarant’otto anni. Sarà una signora travestita da centravanti di sfondamento!”
“Mi ci vesto! Lo sono!”
Pronto???Si, mi passa il reparto di psichiatria? Ho qui un’amica …”