Sull’orlo di una Guerra Mondiale?

Sull’orlo di una Guerra Mondiale?

L’ideologia paranoide degli americano-sionisti ci sta rapidamente avvicinando a una Guerra Mondiale.

Gli Usa continuano imperterriti a fomentare una guerra contro la Russia, con incessanti provocazioni.

La demonizzazione della Russia nel mondo è costante. Gli interventi nelle questioni interne di Mosca, con l’intento di creare delle ribellioni mussulmane (Tatari, Ceceni), sono incessanti. Gli aiuti all’Ucraina nella guerra contro le popolazioni filorusse, sfacciati.

Gli Stati Uniti continuano a fornire, attraverso terzi, aiuti agli jihadisti nel Medio Oriente, cercando di capovolgere la situazione formatasi in Siria e di distruggere quella pace che l’intervento russo ha prodotto.

L’embargo contro la Russia continua con la scusa della crisi Ucraina.

Gli Stati Uniti e la loro maschera militare, la NATO, negli ultimi vent’anni non hanno fatto altro che minacciare gli interessi geostrategici della Russia, sia in Europa che in Medio Oriente, Africa del Nord e Asia Centrale.

La Russia non aveva mai visto una così massiccia concentrazione militare ai suoi confini dal 1941, quando la Germania ha scatenato il suo attacco contro l’Unione Sovietica. Costantemente e con tenacia, la NATO sta concentrando le sue forze lungo i confini russi, in terra, mare e aria. Poche settimane fa gli USA hanno installato in Romania (nella base aerea di Deveselu) lo scudo antimissilistico Aegis Ashore, con la scusa del programma atomico iraniano. In realtà, come tutti gli esperti sanno, il sistema Aegis dà il vantaggio del primo attacco nucleare (First Nuclear Strike) contro Mosca. Questo sistema verrà installato anche in Polonia e nei Paesi Baltici, ma anche in altri paesi dell’ex-blocco sovietico, costringendo la Russia a prendere le necessarie contromisure, le quali, secondo le dichiarazioni di Putin durante la sua visita ad Atene, saranno severe. Anche se la propaganda della NATO fa apparire il sistema Aegis Ashore come un’arma difensiva, la storia dei sistemi missilistici e la loro tecnologia ci insegnano che l’unica arma prettamente difensiva sono le trincee. Tutte le altre possono essere impiegate sia per scopi difensivi che offensivi .

Washington e la NATO, sotto l’egemonia della lobby sionista, minacciano la libertà dei popoli europei con una guerra, senza che ci fosse un aggressore. La Russia non fa altro che difendersi dall’accerchiamento del suo territorio e cerca di neutralizzare la strategia dei paranoici e arroganti individui che danno le direttive a Washington e alla NATO e che rappresentano una minaccia per la sopravvivenza di tutto il pianeta.   

Dopo il crollo dell’Unione Sovietica i sionisti hanno seminato la distruzione in Jugoslavia, in Georgia, in Ucraina, in Africa, in Afghanistan e nel Medio Oriente. I sudditi di questa paranoica e distruttiva ideologia, in Europa e altrove, fanno finta di portare con le loro politiche libertà e democrazia . La realtà e davanti agli occhi di tutti . Una realtà distruttiva, che presto assumerà dimensioni esplosive anche  in Europa, con l’incessante arrivo di clandestini mussulmani, che rappresentano la quinta colonna degli americano-sionisti.

I popoli e i loro leader nazionalisti responsabili dovrebbero allontanare questi pazzi paranoici dal potere e portarli davanti a un tribunale internazionale con l’accusa di crimini di guerra, prima che arrivi la catastrofe di un conflitto atomico .