Il 12 aprile un convegno su Oswald Spengler all’Università Cattolica di Milano

Il 12 aprile un convegno su Oswald Spengler all’Università Cattolica di Milano

Per il centenario della prima pubblicazione de Il Tramonto dell’Occidente (1918 – 2018) del filosofo tedesco Oswald Spengler, il Cuib d’Avanguardia organizza un incontro di approfondimento su di un’opera ed un autore profondamente significativi per la critica al Liberalismo europeo.
Un pensiero, quello di Spengler, che continua ad interrogarci sulle ragioni profonde del dissesto di un continente, su una degenerazione che già 100 anni fa sembrava proiettarsi irrimediabilmente verso un tragico epilogo.
«Di tali tramonti, quello dai tratti più distinti, il “tramonto del mondo antico”, lo abbiamo dinanzi agli occhi, mentre già oggi cominciamo a sentire in noi e intorno a noi i primi sintomi di un fenomeno del tutto simile quanto a decorso e a durata, il quale si manifesterà nei primi secoli del prossimo millennio, il “tramonto dell’Occidente.”»
Di Spengler e della sua amara profezia per i nostri tempi, discuteranno:
Massimo Marassi, docente di Filosofia Teoretica in Università Cattolica del Sacro Cuore;
Diego Fusaro, docente di Filosofia presso l’Istituto Alti Studi Strategici e Politici;
Alessio Mulas, ricercatore specializzato in studi spengleriani;
Andrea Virga, Storico della Politica
Li modererà Lorenzo Roselli, responsabile del Cuib d’Avanguardia.
La conferenza si terrà giovedì 12 aprile alle ore 18:00 a Milano, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore sede Largo Agostino Gemelli 1.