Autore: Filippo Deidda

Flat tax. Una buona idea?
Economia

Flat tax. Una buona idea?

Recentemente l’Istituto Bruno Leoni, di scuola schiettamente liberista, ha proposto un vasto piano di riforma del sistema fiscale italiano, proponendo una flat tax universale, idea, peraltro, già ventilata da qualche tempo dalla Lega Nord. Certo, l’indirizzo di provenienza dell’istituto non è il nostro, e basta visionarne il sito per trovarvi […]

Una brutta piega
Attualità

Una brutta piega

In questo periodo siamo stati tutti molto assorti dalle vicende estere, elezioni francesi in primis. Tuttavia, anche a casa nostra ci siamo dati da fare e il nostro seppur periferico parlamento ha dato il suo contributo per la dissoluzione. Approvata alla Camera e al vaglio del Senato c’è infatti la […]

Rien ne va plus
Esteri

Rien ne va plus

Perde Marine Le Pen, perde lontana dalla quota del 40% che la nipote Marion, in questi giorni, aveva indicato come la soglia per poter comunque annunciare un certo successo della campagna frontista. Pesa senza dubbio la pessima prestazione al dibattito presidenziale, affrontato da Marine con tono ben poco istituzionale e, diciamolo, […]

Eliseo, strada in salita?
Esteri

Eliseo, strada in salita?

Per una volta bisogna ammetterlo, i sondaggi ci hanno preso. Si pronosticava, per le fondamentali elezioni francesi, un ballottaggio Macron – Le Pen, e così è stato. Due candidati che hanno entrambi fatto dello slogan “né destra né sinistra” il proprio, l’uno il più europeista dello spettro, l’altra la più euroscettica […]

La Francia al bivio
Esteri

La Francia al bivio

Quelle che si terranno questa domenica saranno le elezioni presidenziali probabilmente più importanti nella storia della Quinta repubblica francese e, conseguentemente, le più importanti anche per tutta l’Europa. Stretti, secondo i sondaggi, in una forbice di pochi punti, i candidati in lizza, ma sono due quelli che più spiccano, offrendo […]

Trump e la Palude: partita già chiusa?
Esteri

Trump e la Palude: partita già chiusa?

“Drain the swamp”, “prosciuga la palude”, è stato uno dei più efficaci slogan usati da Trump per significare la necessità di un cambiamento a trecentosessanta gradi nella gestione del potere di Washington. Medesimo concetto era stato espresso nel discorso di insediamento al Campidoglio di inizio gennaio, un discorso sorprendente, per […]